Dialoghi musicali del Terzo Tipo

MusicPlants_SimoneVitale_900x557

La musica ha la capacità di aprire le porte della comunicazione e noi lo sappiamo molto bene.

Ci fa sognare, ci evoca sentimenti e differenti stati presenti in natura; ci guarisce, ci permette di esprimere noi stessi.
Come musicista e guaritore che utilizza il suono, conosco bene questo aspetto della musica.

Ma sento anche che quello che ho appreso dalla mia esperienza con la Musica delle Piante ha molto più a che fare con me stesso e la mia capacità di ascoltare. Quando si inizia un dialogo con una pianta, si entra in un livello differente di consapevolezza. O dovrei dire “si dovrebbe entrare “ perché il dialogo avvenga.

Durante la mia vita ho improvvisato musica innumerevoli volte, sia da solo sia con altri musicisti. Sono molto abituato alla risposta umana a uno stimolo o al modo in cui l’essere umano reagisce a uno stimolo. Ma quando sono vicino ad una pianta con uno dei miei strumenti, l’ esperienza che ho fatto non serve a molto. Con una pianta devo rallentare, prima di tutto nella mia mente e andare in profondità. Molti aspetti della vita di una pianta avvengono in una scala differente tempo.

Quando mi siedo, ho bisogno di aprire uno spazio diverso per permettere a me stesso di percepire la relazione. E quando arriva il segnale, arriva in una maniera diversa da come me lo aspetto. Se non sono completamente presente e attento, lo perdo. Perdo l’opportunità di imparare qualcosa in più sulla comunicazione, qualcosa di più sulla vita.

E quando invece colgo il momento, allora mi sento molto grato per tutto. E’ in quello sprazzo di connessione profonda che posso imparare.

Simone Vitale

Per maggiori informazioni su Simone e il suo lavoro, visita “Sound of Golden Light“.

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on RedditShare on TumblrShare on Google+Buffer this pageShare on StumbleUponDigg thisShare on LinkedInShare on YummlyEmail this to someone

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *